Questo sito utilizza Cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione e/o cliccando il tasto "Chiudi" se ne accetta l'utilizzo.

 
   

ASSE.CO

Asseverazione di Conformità
 

Formazione

La Formazione Continua Obbligatoria dell'Ordine di Monza e della Brianza

Modulistica

Area download
di modulistica
e documenti

Dal 2007 i Consulenti del Lavoro a Monza

Benvenuto nel nostro nuovo portale, uno strumento dinamico al servizio della categoria, dove potrai trovare informazioni, atti e strumenti dedicati ai professionisti del domani.

Per eventuali altre informazioni cliccare QUI.

Il Consiglio Provinciale di Monza, Ente di diritto pubblico, costituitosi, il 21 dicembre 2007 è preposto alla tenuta dell'albo nel quale sono iscritti coloro che dopo aver svolto almeno un biennio di praticantato e superato un esame di Stato, conseguono l'abilitazione a svolgere la professione di Consulente del Lavoro.

Per l'iscrizione nel registro dei praticanti è prevista la laurea nelle discipline previste dalla L.10/2007.

La Legge 11/01/1979 n° 12 nel dettare le norme per l'ordinamento della professione di Consulente del Lavoro, prevede l'istituzione di albi tenuti dai Consigli Provinciali.

Tra le attribuzioni del Consiglio Provinciale figurano quelle della vigilanza per la tutela del titolo professionale di Consulente del Lavoro (anche la lotta all'abusivismo), dell'adozione di provvedimenti disciplinari a carico degli iscritti che si rendono colpevoli di abusi o mancanze nell'esercizio della professione o comunque di fatti non conformi alla dignità ed al decoro professionale,della cura del miglioramento edel perfezionamento degli iscritti nello svolgimento dell'attività professionale.

Il Consulente del Lavoro è un libero professionista, esperto nella gestione dei rapporti di lavoro, al servizio dello Stato, delle aziende, dei lavoratori, che svolge un ruolo decisivo nella cultura della legalità e nella garanzia della fede pubblica.

I Consulenti del Lavoro in Italia: sono circa 22.000, amministrano circa 1.000.000 di aziende con 800.000 di addetti per un monte retribuzione di oltre 100 Ml di Euro.

Risultano aver inviato: 1.100.000 mod.770 all'Amministrazione finanziaria; 15.600.000 mod. Dm 10/2 e 14.400.000 mod Emens all'INPS ogni anno; 700.000 mod.730; 1.550.000 mod. Unico persone fisiche e 400.000 Unico società ogni anno.